martedì 16 maggio 2017

Recensione "D' ARK: IL GIOCO DELL'ALFIERE" di ALEXANDRA L. CLARKE

Buongiorno lettori! 
Siamo tornate con una recensione! WHAT?! 
Si,  è passato un po' di tempo dall'ultima, ma stiamo tornando in carica! 
Oggi vi portiamo la recensione del primo libro della trilogia "D'ark: Il Gioco dell'Alfiere" di Alexandra L. Clarke. Qui vi lascio il link dove potete trovare tutte le informazioni sull'acquisto e sulle autrici! 


TITOLO: Il gioco dell'alfiere
AUTORE: Alexandra L. Clarke (pseudonimo di Cristina Silvestri e Mirela Minkova.)
SERIE: D'ark #1
USCITA: 5 dicembre 2016
PREZZO: ebook 0.99  €
EDITORE: Self publish
GENERE: Thriller

TRAMA:

La città di Rocha è costantemente minacciata dalla malavita e dalla corruzione e il pericolo è sempre
dietro l’angolo. 
Sembra non esserci più onestà in un mondo pieno di corruzione ma questa volta, come baluardo della giustizia sorge un vigilante, 
D’Ark, che cerca di aiutare la città a rialzarsi da questo baratro d’illegalità. La storia segue parallelamente la vita di due fratelli: Giorgia e Michele Mestri. 
Giorgia, una ragazza forte e determinata che ama il suo nuovo lavoro, parteciperà alla ricerca di un noto serial killer di nome Guignol che trascina dietro di sé le sue povere anime in una lotta senza fine. La squadra dei profiler, insieme alle forze dell’ordine, si batterà con grande dedizione per la sicurezza e per la sopravvivenza dei cittadini. Mentre suo fratello Michele, il giornalista, seguirà il caso del vigilante occupandosi di scrivere la verità su chi sia questa famosa celebrità. Aiutati dal loro intuito e dalla loro forza di volontà, entrambi si renderanno conto di quanto la realtà che li circonda sia più complicata di quanto appaia. Esiste davvero questo eroe oppure è una mera invenzione di una società senza giustizieri? Riuscirà Rocha a distinguere il bene dal male? Ciò che è reale da ciò che non lo è?

Prima di iniziare con la recensione, ringrazio le autrici per avermi dato la possibilità di leggere il loro libro. 

La storia è ambientata a Rocha, una città marcia per colpa della corruzione, governata da un Prefetto. 
In questa città sono nati due fratelli: Giorgia e Michele Mestri. 
Due ragazzi che hanno vissuto la loro infanzia in modo tranquillo e sereno, infatti passavano le loro giornate a giocare ai pirati e a fare gli indiani. 
Adesso questi due fratelli sono cresciuti e sono diventati due adulti determinati e pronti a superare le difficoltà della vita. 
Entrambi i fratelli sono cresciuti con un senso di giustizia, infatti, grazie a ciò, Giorgia intraprende gli studi investigativi e e adesso è apprendista profiler. 


In città, da un po' di tempo, si aggira un serial killer che si fa chiamare Guignol, il quale uccide le sue vittime senza uno schema preciso. 
Giorgia vuole assolutamente capire chi è.
Questa è la prima parte del libro. Nella seconda parte il punto di vista, narrato in terza persona, cambia. 
Ora è  il turno di Michele, fratello di Giorgia. 
Michele fa il giornalista e nella vita ha due obiettivi: estirpare la corruzione dalla sua città e provare l'esistenza di D'ark, ovvero colui che dovrebbe salvare la città dal marciume. 

Questo primi libro termina con un piccolo cliffhanger che ti mette voglia di leggere subito il secondo. 
I due protagonisti mi sono davvero piaciuti, soprattutto il loro carattere forte e determinato!
La lettura è stata molto piacevole e scorrevole. Non ho avuto problemi ad entrare nella storia.
Per non parlare della copertina che la trovo stupenda! 
Uniche due cose NI, a mio parere, sono quei momenti di stallo, dove la trama fa un po' fatica ad andare avanti e il fatti che, personalmente, avrei fatto una rilettura del libro. 

VOTO: 

Sono davvero felice di aver postato questa recensione! Ne ho cinque in fila che spero di poter pubblicare molto presto!
Ora vi lascio e vi auguro una buona giornata! 

ROSE

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...